zoo-tecnica

Disinfezione allevamenti zootecnici

Il risultato per una buona disinfezione lo si ottiene solo disinfettando una superficie pulita in quanto la maggior parte dei disinfettanti perde la propria attività quando viene in contatto con la sostanza organica.

Disinfezione allevamenti zootecnici

Generalmente con l’approssimarsi della stagione calda aumentano in modo considerevole le patologie dovute ai germi presenti nell’ambiente ed in ambito zootecnico; la maggior parte dei batteri che possono causare malattie negli animali si riproducono in modo ottimale attorno ai 35 – 37 gradi.

Fra le malattie che aumentano durante la stagione calda sono da ricordare in primo luogo le mastiti da germi ambientali ma anche parecchie patologie dei vitelli neonati come le diarree sostenute da coli, certi tipi di problemi ai piedi ed infezioni dell’apparato genitale delle bovine conseguenti al parto avvenuto in cattive condizioni igieniche. Poiché tutte queste malattie sono causate da germi che sono normalmente presenti nell’ambiente, l’unico modo per contenerle è attuare una efficace profilassi diretta attraverso una buona pulizia ed una accurata disinfezione.

La Tineos utilizza disinfettanti specifici per l’ambito zootecnico e distribuito da operatori appositamente edotti a tale particolare tipologia di servizio secondo le modalità operative più opportune ed i dosaggi appropriati nelle giuste concentrazioni.

E’ importante, infine, praticare le disinfezioni con una strumentazione adeguata: le classiche attrezzature manuali utilizzate dagli agricoltori o dagli hobbisti per dispensare anticrittogamici o diserbanti, non dispongono della pressione e della portata sufficiente a far si che il disinfettante sia distribuito efficacemente nell’ambiente ed è assai più indicato l’uso di idropulitrici o motopompe. I gruppi atomizzanti, carrellati o montati sui mezzi della Tineos, sono all’avanguardia e di recente costruzione oltre a rispondere ai parametri imposti dalla normativa europea.